È ora di cambiare i quartieri Rudiae, Casermette e Ferrovia

È ora di cambiare i quartieri Rudiae, Casermette e Ferrovia

In questa lunga stagione di governo è mancata una visione d’insieme che tenesse uniti questi tre grandi quartieri della città, sono rimasti tra loro separati e lontani dal centro, attraversati da un traffico insostenibile e diffusi problemi di sicurezza. è ora di definire nuove e urgenti priorità.

RIQUALIFICARE LE STRADE

Viale Oronzo Quarta, Viale Grassi, le vie Massaglia, Monteroni, San Pietro in Lama e Lequile sono importanti assi della città che con il loro intenso traffico stanno compromettendo l’accesso alla stazione, gli spostamenti dei residenti e la qualità dell’aria. La tangenziale non è bastata a risolvere i problemi della mobilità. Questi assi devono diventare strade verdi, con marciapiedi adeguati, percorsi protetti, alberature curate e trasporto pubblico efficiente. Via Vecchia Carmiano può diventare una strada parco per dare ai cittadini il diritto a praticare sport e passeggiare in sicurezza.

RICONNETTERE I QUARTIERI CON LA CITTÀ

L’incrocio del bar Rosso e Nero, il sottopasso di Monteroni con Piazzale Rudiae, sono luoghi importanti che necessitano di un forte ridisegno delle sezioni viarie e dei marciapiedi, per ridurre gli ingorghi, migliorare il decoro urbano, garantire nuovi percorsi pedonali e ciclabili, sicuri, continui e piacevoli – sottopassaggi inclusi – per rafforzare le relazioni dei quartieri con la città, dalla quale non meritano di essere separati.

VALORIZZARE GLI SPAZI PUBBLICI

Ridare vita agli spazi pubblici dei quartieri, piccoli parchi e spazi antistanti le scuole, aumentando il verde e le alberature, e riducendo il cemento, riaprire l’asilo Angeli di Beslan, valorizzare le strade commerciali per proteggere i negozi di vicinato e la vita sociale dei residenti, migliorando l’illuminazione e la vigilanza delle aree residenziali più periferiche.