Piazza Libertini più bella: mercati e antiquariato di qualità

Oggi è difficile immaginare, per chi non ha conosciuto quell’epoca, Piazza Duomo invasa dalle auto, o Piazza Sant’Oronzo e Corso Vittorio Emanuele soffocate dal traffico automobilistico. Per arrivare a restituire a quei luoghi la bellezza che esprimono e il rispetto che meritano ci sono volute scelte coraggiose e lungimiranti, compiute da amministrazioni che hanno indicato usi e compatibilità nuove per luoghi che era normale utilizzare in un certo modo.

Piazza Libertini è una delle piazze storiche più belle della città: su di essa si affaccia l’opera fortificata più importante di Puglia, il Castello di Carlo V, si trova alle spalle del più importante teatro storico della città, il Teatro Apollo, è circondata da immobili di pregio. È un patrimonio di tutti. Abbiamo il dovere di valorizzarla e restituirla ad una fruizione compatibile con il suo valore.

Per questo abbiamo scelto di liberarla dalle automobili, continuando a credere e investire sulla bellezza della nostra città. perchè lì non è giusto, logico, utile che ci sia un parcheggio serale incontrollato. Per questo la abbiamo resa sede di manifestazioni culturali, musicali, sportive. Per questo continueremo il percorso intrapreso per il recupero e la valorizzazione.

Vogliamo una piazza viva: attraverso un regolamento d’uso, che tenga conto del vincolo di tutela da parte del Ministero dei Beni Culturali che vige sull’area, vogliamo che in Piazza Libertini si svolgano mercati temporanei con allestimenti sostenibili e rispettosi del decoro: fiori, antiquariato, prodotti tipici, fiere, semplificando le autorizzazioni per manifestazioni temporanee. Vogliamo che il mercato dell’antiquariato che oggi si svolge in via XX settembre possa svolgersi lì, concordando con gli operatori i criteri di qualità degli allestimenti e delle esposizioni.

Vogliamo che mercati di Piazza Libertini vengano racchiusi in futuro dentro un marchio di qualità – come avviene ad esempio a Siena per Piazza del Campo – potenziale volano di flussi turistici ad hoc.

L’area attorno al Castello, della quale Piazza Libertini è parte, diventerà una nuova zona di attrazione turistico-culturale a beneficio di tutta la città. Abbiamo per questo presentato in Regione Puglia il progetto per la “riqualificazione ambientale, valorizzazione e fruizione delle aree contermini il Castello Carlo V”, che è in fase di valutazione. Reinterpretando gli spazi in maniera innovativa, recuperando il sistema delle piazze, da piazzetta De Santis all’ingresso del Teatro Apollo e da lì alla retrostante piazza De Cristoforis fino a Piazza Libertini, il progetto ci consentirà di mettere a valore questo ulteriore spazio pubblico dal valore storico-monumentale.

Pochi giorni fa, in un confronto pubblico, Erio Congedo e Arturo Baglivo hanno rilanciato l’idea di tornare a far parcheggiare le automobili a Piazza Libertini. un clamoroso passo indietro rispetto al percorso intrapreso. Noi andiamo avanti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Notizie Correlate