FAKE NEWS #4 – Candidato: Saverio Congedo

Alessandro Delli Noci smonta la quarta Fake News del candidato Sindaco Saverio Congedo

 

“È bene fare chiarezza e dire veramente come stanno le cose. Perché la verità non può essere lo slogan di una campagna elettorale. La verità va sostenuta coi fatti, con i numeri e raccontata per quello che è, non nascosta e modificata alla ricerca disperata di consenso. Mi dispiace constatare che Erio Congedo stia continuando a fondare la sua campagna elettorale su menzogne e inesattezze ingannando di fatto i nostri concittadini. A proposito delle aperture e delle opportunità per turisti e concittadini, in particolare per i prossimi giorni di festa, voglio dire a Erio Congedo quanto segue:

– le Mura urbiche sono state inaugurate anzitempo non da noi ma da suo cognato Paolo Perrone e dal suo assessore ai Lavori pubblici Gaetano Messuti. Sono state inaugurate prima del tempo tant’è che ancora oggi si stanno completando i lavori di allestimento;

– Noi abbiamo inaugurato e reso accessibile i Giardini di Palazzo Giaconia che i nostri concittadini e i visitatori hanno potuto ammirare fino al 7 gennaio, giorno in cui si conclude la nostra esperienza amministrativa per i motivi che sappiamo;

– Ricordo a Congedo che la Giunta delle inaugurazioni e del taglio dei nastri con a capo l’ex sindaco Perrone ha inaugurato in campagna elettorale nel 2017 il convento degli Agostiniani senza che i lavori fossero conclusi e il teatro Apollo senza l’agibilità e altri adempimenti fondamentali. Ci siamo occupati noi di concludere i lavori e ottenere le autorizzazioni mancanti. La stagione teatrale all’Apollo lo scorso anno ha contato circa 5000 spettatori e quella 2019 è ancora in corso. Entrambe hanno coinvolto alcune delle più importanti compagnie teatrali e individualità della scena teatrale nazionale e internazionale. Inoltre, al momento, l’ex Convento degli Agostiniani ospita una importante mostra che abbiamo fortemente voluto “Van Gogh – the immersive experience” che Congedo evidentemente ignora.

È di oggi l’avviso del Comune di Lecce della riapertura alle visite, nel periodo pasquale, del Giardino di Palazzo Giaconia. Un risultato raggiunto dall’amministrazione commissariale del quale ci rallegriamo, assieme ai tanti leccesi e ai visitatori che avranno una opportunità in più in questi giorni di festa. Perché noi siamo fatti così: quando qualcosa non va, ci adoperiamo per indicare le soluzioni, quando qualcosa funziona, anche per un breve periodo e in attesa di soluzioni definitive, siamo contenti per la città.

Voglio pensare che Erio, che conosco personalmente, conosca poco e male i fatti che riguardano la città e che sia mal consigliato sulle cose da dire. Per questo lo esorto a non lasciarsi trasportare, in questa campagna elettorale, sul campo dell’attacco contro i nostri 18 mesi di amministrazione. Gli consiglio, invece, di guardare al futuro e fare le sue proposte per la città. Ci dica come intende risolvere i problemi di Lecce. In fin dei conti è l’unica cosa che ai leccesi importa veramente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Notizie Correlate