Fake News

Nella campagna elettorale che la nostra città sta vivendo i confini tra verità, bufale, dati e loro (cattive) interpretazioni sono estremamente labili. Per questa ragione abbiamo deciso di attivare una sezione del nostro sito dove poter smontare e smentire le false notizie che verranno veicolate attraverso i social. Aiutaci a farlo, tutti i cittadini hanno il diritto di conoscere la verità quando viene mistificata e falsificata.
Per segnalazioni utilizza questa mail: info@carlosalvemini.it

FAKE NEWS #4 – Candidato: Saverio Congedo

Alessandro Delli Noci smonta la quarta Fake News del candidato Sindaco Saverio Congedo   "È bene fare chiarezza e dire veramente come stanno le cose. Perché la verità non può essere lo slogan di una campagna elettorale. La verità va sostenuta coi fatti, con i numeri e raccontata per quello...

Leggi

FAKE NEWS #3 – Candidato: Saverio Congedo

In questa campagna elettorale è ricorrente il richiamo, da parte di Erio Congedo, a suggestioni quali l’attitudine “ragionieristica” di Carlo Salvemini, una sua presunta predisposizione “ideologica” all’aumento delle tasse e alla “vessazione” dei cittadini leccesi. Come se, colto da un improvviso attacco di masochismo politico amministrativo, un sindaco nel pieno...

Leggi

FAKE NEWS #2 – Candidato: Saverio Congedo

“Il piano delle coste di Salvemini penalizza iniziativa privata”, sostiene Erio Congedo. Falso: attualmente esistono 27 concessioni per stabilimenti ed una per chiosco rilasciate a privati. La nostra proposta di piano prevede 51 concessioni tra stabilimenti balneari, spiagge libere con servizi e chioschi: Più precisamente. OGGI Stabilimenti balneari privati: 27...

Leggi

FAKE NEWS #1 – Candidato: Saverio Congedo

In seguito alle dichiarazioni pubbliche del candidato Saverio Congedo sul tema TARI in cui Carlo Salvemini viene "accusato" di aver illegittimamente prelevato 3.5 mln di euro dalle tasche dei leccesi. La replica argomentata da Carlo Salvemini: "Caro Erio sono lieto che tu voglia "fare sul serio", è importante; sarebbe però...

Leggi